giovedì 11 settembre 2014

Se avete problemi con il vostro cane la Valle dei Cuccioli vi tende...una zampa



Proprio così...se il vostro cane presenta problemi comportamentali, come spesso capita soprattutto se il vostro amico proviene da condizioni di maltrattamento o di stress, la Valle dei Cuccioli vi apre le porte e vi mette a disposizione un educatore cinofilo, che gratuitamente vi seguirà in un percorso di educazione base. Si comincia dal prossimo 15 settembre.

E' questa l'ultima iniziativa proposta, in ordine temporale, dall'Associazione Volontari Canile di Porta Portese (AVCPP), proprio per agevolare l'integrazione in famiglia e, quindi, anche sul territorio, di animali, che potrebbero mostrare comportamenti anomali, fuori dalle righe e, di conseguenza, mal tollerati nell'ambito di un contesto urbano.

Accedere al percorso di educazione cinofila è semplice. Basta mandare una mail all'indirizzo valledeicuccioli@iolibero.org oppure telefonare, per prendere un appuntamento, al numero 06.32111651.

Un'iniziativa davvero ammirevole e di grande utilità, in particolar modo per chi non ha grande esperienza di interazione uomo-cane e non conosce, poi, fino in fondo il dolore quali ferite provoca all'anima dei nostri piccoli amici a quattro zampe. Ferite che il loro manto peloso riesce anche a nascondere, ma che il cuore e la mente non riescono, invece, proprio a cancellare.

Ho raccontato più volte la mia esperienza con due cani presi da un canile, quello di Maddaloni, il famoso canile lager di cui tanto si parla...ecco ancora oggi, a distanza di anni, a volte vedo riaffiorare quel terrore puro, con il quale inizialmente Speed è entrato in casa, solo alla vista di un atto del tutto normale per me - come sbattere una maglietta prima di riporla o far cadere un oggetto per sbaglio -, ma che a lui probabilmente ricorda violenza, dolore, paura, sofferenza...

Un corso insieme a lui appena uscito di certo sarebbe stato un notevole ausilio, come lo sarebbe di sicuro anche con Trilly, arrivata da pochissimo, ma non per questo con meno dolori da portare sulle spalle. Anni di puro amore e di conoscenza reciproca hanno comunque fatto tanto, ma si può sempre migliorare, quindi credo che sarò tra i primi a sfruttare questa mail....

In tutto ciò, poi, mi affiora sempre la stessa domanda, ma credo che sia ormai una sorta di soliloquio, al quale le istituzioni di Roma hanno lasciato chi come me, in forma di associazione, di singolo, di animalista, di proprietario di cane, ma soprattutto di cittadino che paga le tasse (e ben salate!) chiede delle risposte: caro sindaco Marino, ma lei cosa sta facendo per i cani e i gatti di questa città? Apparentemente nulla...anzi sta piuttosto dis-facendo! La Valle dei Cuccioli è a rischio chiusura; senza entrare in sterili polemiche tra chi ha torto e chi ha ragione, chi ha fatto bene e chi male, chi ha gestito i soldi correttamente e chi no...andiamo al sodo: che fine faranno i cani della struttura, se questa chiuderà i suoi battenti?

La deportazione è la soluzione finale? Attenzione, proff. Marino, perché questa via è stata già tentata da qualcun altro prima di lei e alla fine la storia non sembra avergli dato ragione!