giovedì 19 marzo 2015

Eventi - Sabato 28 Marzo appuntamento al Delfinario di Rimini per dire no allo sfruttamento degli animali per gli spettacoli


L'appuntamento per dire "Basta allo sfruttamento degli animali negli spettacoli" è fissato per sabato 28 Marzo, alle ore 15.00, di fronte al Delfinario di Rimini (Lungomare Tintori, 2), dopo che la struttura ha deciso di aprire nuovamente al pubblico, presentando l'esibizione di alcuni leoni marini.

A promuovere l'iniziativa sono le associazioni Essere Animali, LAV e Basta delfinari, le quali, a seguito dei precedenti sequestri subiti dalla struttura accusata di maltrattamenti a carico degli animali (nello specifico i delfini), chiedono oggi che questa non possa continuare a proporre manifestazioni o eventi, sfruttando una licenza da spettacolo itinerante.

Dunque, se il Delfinario potesse continuare liberamente a far esibire delfini o leoni marini, si assisterebbe solo ad un cambio di forma, ma la sostanza non muterebbe in alcun modo.

Animali strappati dal loro habitat marino per essere impiegati come attrazione turistica...che ironia beffarda. Allontanare con la forza un essere vivente dalla propria casa per mostrare a qualcun altro come questo vive, come si comporta, magari anche come si "diverte" a stare recluso in pochi metri cubi di acqua piuttosto che libero in mari ed oceani infiniti...e, dall'altra parte della platea, qualcuno che paga per andare a vedere tutto ciò...che porta con sé anche i "cuccioli" della propria specie per insegnare loro chissà poi cosa...dimenticando che non si dovrebbe mai  pagare per vedere un'anima imprigionata in catene, seppure apparentemente invisibili, derisa, ferita, lacerata...costretta a scegliere tra una vita spezzata o la morte sicura.

Fortunatamente c'è chi ancora sa osservare queste realtà con occhi ben diversi e sa ancora scegliere, quindi il 28 Marzo ci sarà proprio per ricordare forte che gli animali marini non devono essere reclusi nei delfinari o nei circhi di d'acqua, perché #LaloroCasaéilMare.