martedì 25 agosto 2015

Lorenzo e Tag...solo e semplicemente amore!


- Tag cucciolo e Giulia -

Quella che vi voglio raccontare oggi non è una semplice storia, ma piuttosto è l'esempio di cosa si intenda quando si parla di AMORE...qui non basta solo la A maiuscola per rendere l'idea, perchè il più delle volte i sentimenti non sono esprimibili con le parole, ma soltanto chi li ha vissuti può comprenderli e narrarli diventa così davvero arduo..

Quella che vi racconto oggi è, dunque, la storia di Lorenzo e di Tag, una storia che purtroppo non ha avuto un lieto fine, ma forse - o soprattutto - proprio per questo merita di essere condivisa...Ho chiesto, quindi, a Lorenzo l'autorizzazione per farlo e sono davvero felice di aver ricevuto un sì, perché da quando ho visto le sue foto insieme a Tag (quelle che vedete pubblicate qui), ho rafforzato immediatamente la mia convinzione rispetto al fatto che alcuni legami sopravvivono al tempo, alle malattie, alla morte e non si possono lasciare andare così...in balia dell'oblio!

- Lorenzo e Tag -
Ho conosciuto Lorenzo in tutt'altro aspetto che in quello di animalista. Infatti, Lorenzo fa il cuoco in un noto ristorante di Monteverde e mai mi sarei aspettata di scoprire in lui un mondo tanto profondo di emozioni e sentimenti, come quelli che mi ha fatto vivere in questo mese di agosto.

Il destino - si sa - ha logiche tutte proprie per far incontrare le persone, inutile starci a pensare su, così una sera di inizio mese ho deciso di passare al locale per un aperitivo.

Parlavo con il proprietario del più e del meno, quando ecco che sulla porta della cucina appare Lorenzo e proprio allora Fabio (così si chiama il gestore del ristorante) ha un'illuminazione: Lorenzo ha un problema con un cane, io sono un'animalista convinta, quindi due più due...fa tre! Si proprio tre, perché qui il vero protagonista non siamo né io, né Lorenzo ma Tag...

Tag è un cagnolone di poco più di un anno, una di quelle creature alle quali a volte il Fato sembra aver destinato già tutto implacabilmente, senza possibilità di scampo.

Improvvisamente, infatti, pur essendo così giovane, Tag ha iniziato a sentirsi male, è stato ricoverato e in clinica la diagnosi è stata sin da subito abbastanza allarmante: difficoltà respiratorie e cardiache, bisogno di trasfusioni immediate e poi si tenterà l'intervento. Il suo padrone non ha esitato un attimo: interrompere tutte le terapie e lasciar morire il cane! Oh proprio quando uno si dice risoluto....E qui vi starete dicendo: "Ah ma bravo sto Lorenzo!".

Eh no, qui sta l'aspetto magico di questa storia, perché Lorenzo non è affatto il proprietario di Tag,
- Tag -
ma solo un suo vicino di casa.

E, inoltre, Lorenzo non è neppure ricco come il fantastico e umanissimo proprietario di Tag, eppure non ha esitato un istante a prendere in mano la situazione...

Serve sangue, cosa difficilissima: primo perchè i cani devono avere particolari requisiti per poterlo donare e secondo perché, comunque, non è una passeggiata a livello economico sostenere cure del genere...

Che fare? La via immediata è una e sola: attivare la rete e il passaparola. In breve tempo appelli rimbalzano su Facebook, tra i proprietari di altri cani nei parchi e così uno spiraglio di luce appare all'orizzonte...qualche trasfusione si riesce a fare....

Gli occhioni di Tag sono una frecciata diretta al cuore. Dietro il loro profondo azzurro traspare la sofferenza di un cane che sta, comunque, lottando per rimanere vicino a chi non ha pensato neppure per un attimo di abbandonarlo....

Prime trasfusioni e la situazione sembra lievemente migliorare. Si riaccende la speranza in tutti noi; chissà che per una volta tanto non ci sia un lieto fine anche per Tag? No, la sua stella vuole altro, forse lo vuole solo più vicino a sé per poterlo finalmente proteggere da vicino e così Tag vola via sul ponte, il suo giovane cuore, malgrado lo voglia disperatamente, tuttavia non ce la fa...deve arrendersi e lasciarsi andare.

Quando ho letto il post di Lorenzo su Facebook, nel quale annunciava la morte si Tag, per un secondo anche il mio cuore ha smesso di battere, si è rifiutato di andare oltre...le foto di loro due insieme trapassa, infatti, ogni schermo ed arriva dritta all'anima, come solo un amore puro sa fare...

- Lorenzo e Tag -
Così ho deciso di raccontare, di condividere con chi ama gli animali la narrazione di un sentimento profondo, che non ha bisogno di parole o di gesti eclatanti, ma solo di condivisione...

Provo una profonda empatia per Lorenzo e per il dolore che sta provando, per quel senso di vuoto interiore che si vive quando un piccolo amico ci lascia....Ma so anche che quel dolore, nel tempo, si trasformerà nel ricordo di un amore indelebile ed unico, quello che spesso proprio un cane e un gatto sanno donarci....

A lui va un mio personale e sincero grazie, perché riaccende la speranza che esistano ancora esseri umani, nel senso più autentico del termine.

- La tela dipinta da Lorenzo per Tag -



Di sicuro Tag, con i suoi profondi occhi azzurri, è ora libero sul ponte dell'arcobaleno, al quale dona altra energia e altro blu...

Lorenzo non è solo, perché la solidarietà c'è stata e, quando si condivide per amore e non per interesse, rimane, comunque, un legame profondo con chi si ha intorno.

Ma, soprattutto, Lorenzo non è solo perché insieme a lui ed a Tag c'è stata sempre anche Giulia, con la quale ha condiviso - e continua a condividere - quanto vissuto, nel bene e nel male, nel breve periodo di percorso fatto insieme al loro gigante a quattro zampe. Un viaggio a tre, che rimarrà per sempre impresso nel loro ricordo di quest'estate 2015.

Per salutare nel miglior modo possibile il suo Tag, Lorenzo ha dipinto la tela, che vedete qui a destra... Me l'ha inviata solo ora, dunque la sto aggiungendo dopo aver scritto questa storia e noto una cosa incredibile: intorno a Tag tantissimo colore, proprio come l'ho immaginato io sul ponte... Il destino continua ad intrecciare anime e realtà: Tag deve essere davvero in un angolo di Paradiso ora.

- Giulia e Tag -
Un'ultima parola voglio spenderla per il proprietario di Tag: povero te, che hai perso così tanto in
nome del denaro...Ora forse avrai qualche euro in più, ma quanto amore in meno?

Buon viaggio Tag...e, dovunque sei, ormai il tuo posto nel cuore di Lorenzo e in quello di Giulia, puoi starne certo, non lo toccherà più nessuno!

Dopo, oggi, spero che prenderai un posticino anche nel cuore di tutti noi, in quello dei proprietari dei cani donatori già ci sei dal momento stesso in cui hai mischiato il tuo sangue con quello dei loro pelosi.

Nel mio ugualmente...ho scritto questa storia e mi sono fermata più volte perché gli occhi pieni di lacrime non aiutano a trovare i tasti sul computer...ho aggiunto le foto, che mi sono arrivate dopo e ho così letto tantissimi commenti in rete, che hanno continuato a farmi commuovere.

Lorenzo e Giulia buona vita a tutti e due, senza rimorsi o sensi di colpa. perchè avete donato a Tag quello che di più nobile si possa dare a qualcuno: l'amore! E - come dicevo poco fa a Lorenzo - se nel mondo ci fossero più persone come voi, questo pianeta sarebbe davvero migliore!


- Tag -