lunedì 12 settembre 2016

Roma, 30 settembre - Cena vegana per l'UADA presso il Veggie Days



L'Associazione UADA Onlus ha organizzato per il prossimo venerdì 30 settembre una cena a buffet presso lo splendido ristorante vegano Veggie Days in Via dei Colli Portuensi, 508 a Roma (io personalmente l'ho sperimentato e trovato strepitoso).

Scopo della manifestazione è quello di raccogliere fondi destinati sostenere le attività dell'associazione, da tempo impegnata nella lotta al contrasto del randagismo, nella promozione delle adozioni e in tutte quelle piccole grandi azioni, che fanno la differenza per la vita di un piccolo grande amico a 4 zampe.

L'appuntamento è, quindi, fissato dalle 19.30 in poi, con termine della serata alle ore 23.00. 

Il costo della cena a buffet, preparata dal famoso chef Filippo Rignanese (comprendente anche una bevanda, nonché acqua a volontà) è di € 18,00 e c'è tempo per prenotarsi fino al prossimo 23 settembre.

Chiunque fosse interessato a partecipare non deve far altro che contattare Kiara al numero 342.6871070 oppure Cristina al numero 339.3798891.

Maggiori informazioni sono reperibili sulla pagina facebook dell'evento.

Ovviamente sono ben accetti anche i nostri amici a 4 zampe, altrimenti che serata animalista sarebbe?

Io farò del tutto per non mancare e per poter incontrare da vicino i volontari dell'associazione...magari due chiacchiere potranno essere utili per saperne di più e promuovere così quanto fanno...

Il volontariato è una risorsa preziosa di questo Paese, quindi conoscere chi è impegnato in prima linea e costruire una rete sempre più articolata non può far altro che aiutarci nella lotta quotidiana, che si affronta quando si entra in contatto con il mondo animale...

Sfruttamento, maltrattamento, abbandoni...sono tutti eventi fin troppo consueti e combatterli insieme ed uniti è l'unica possibilità che abbiamo per far sentire la nostra voce....

Iniziamo dal 30, mettiamo su un altro piccolo nodo alla nostra rete e impareremo sempre più a catturare sogni e non solo difficoltà.

Sabrina Rosa