giovedì 27 ottobre 2016

#unitiperangelo Tante le iniziative in corso che mi state segnalando





Eppur si muove...

Non è vero che le persone stanno sempre e solo ferme ad osservare.

Sono tantissime, infatti, le iniziative promosse a favore di Angelo, il cane ucciso a Sangineto (CO), che fortunatamente sembra davvero aver scosso le coscienze.

Nei giorni scorsi, come ricorderete, c'è stata prima l'intervista dell'inviata del programma Le Iene, nel corso della quale, ancora una volta, la violenza, o meglio, il tentativo di farsi forti ha cercato di avere la meglio.

In realtà tutto ciò non ha fatto altro che rafforzare la certezza che qui chi ha commesso il fatto debba pagare.

Vendita microspie Roma

Di lì a poco, poi, la risposta da parte della Pro Loco di Sangineto, che ha evidenziato come tutta la popolazione si senta ora messa "in un tritacarne"! Magari, però, questi signori non hanno notato che loro si sentono messi nel tritacarne, mentre Angelo era proprio appeso ad una corda!

Al di là di ulteriori polemiche, ciò che conta è che tutto questo continui a far discutere e, così, alcuni di voi mi stanno segnalando alcune petizioni e manifestazioni, legate proprio ad Angelo, che ora voglio condividere con voi.

La prima è una raccolta firme, attraverso due diverse petizioni, che trovate cliccando sui seguenti link:

https://www.change.org/p/giustizia-per-angelo-andreaorlandosp

https://firmiamo.it/giustizia-per-angelo--cane-torturato--e-ucciso--a-cosenza

Ci vuole un minuto a firmare, ma è davvero un passo importante, per andare avanti. Ringrazio la persona, che ha messo il link sulla mia pagina facebook, lasciandola anonima per ovvie ragioni di privacy.

La seconda è, invece - come potete vedere dalla locandina qui a lato -, un'iniziativa promossa dal Nucleo Operativo Italiano Tutela Animale, che sarà presente al processo contro gli assassini di Angelo, e in programma per il prossimo 24 novembre.

Si tratta di una manifestazione organizzata proprio in memoria di Angelo a Sangineto, con la speranza che siano presenti tantissime persone per esprimere la loro solidarietà a quello che - ricordo fino allo sfinimento - davvero non era un cazzo di cane, ma una vita con molta più dignità di chi l'ha uccisa in maniera così vile.

L'appuntamento è per le ore 14.30, con partenze previste da varie parti di Italia.





Sabrina Rosa