giovedì 29 dicembre 2016

Roma, tornano i botti di Capodanno...grazie istituzioni per la vostra civiltà da parte di tutti gli animalisti capitolini



Solo qualche giorno fa era stata data la notizia che per quest'anno i botti nella Capitale sarebbero stati vietati.

E invece nulla di fatto. Anzi tutto da rifare, perché l'ordinanza era sbagliata, la procedura illegale, il TAR si è subito mosso e...blah blah blah! Risultato: che botto sia!

A me personalmente non interessa molto cosa sia successo, ma mi chiedo: per una volta che viene fatta una cosa buona, possibile che poi questa debba essere annullata?

E, insieme a me, se lo chiedono anche i numerosi proprietari di cani, gatti, conigli, cavie e molti altri animali, che la notte del 31 dicembre saranno - ancora una volta - costretti a preoccuparsi per la salute dei loro amici a 4 zampe.

Perché i tanto acclamati botti possono creare seri problemi ai nostri piccoli amici pelosi, fino alla morte per infarto!






Ma chissenefrega, sembra sia la risposta istituzionale. E chissenefrega anche di tutti i randagi, che spesso sono proprio le prime vittime dei festeggiamenti scoppiettanti romani.

Si fa tanta propaganda per la prevenzione degli incidenti domestici...e allora i botti non sono tra le principali cause di menomazioni e lesioni - anche gravi - di inizio anno? Perché comprati da fabbricanti abusivi, perché finiscono in mani sbagliate e tanti perché ancora, che diventano immediatamente noti subito dopo lo scoccare della mezzanotte.

zooplus.itOra se sei adulto sei anche responsabile della tua salute e della tua incolumità, quindi se inizi il 2017 con un dito in meno....pazienza!

Mi dispiace solo per medici e infermieri che avranno un surplus lavorativo, ma non posso andare oltre con tutta la buona volontà del mondo!

Ma i bambini non si spaventano forse per i botti? E lo stesso non capita anche agli animali? La paura non fa distinzione di specie o di razza, è paura e basta.


Eppure, nonostante tutto, il mercato di tali prodotti deve essere talmente forte e potente, che non si riesce a fermarlo.

In questo Paese, poi, in cui sempre più i soldi e il potere sembrano essere il motivo dominante quotidiano di ogni singola azione, figuriamoci....

Botti uguale soldi. Di conseguenza: botti uguale permesso, legalità, divertimento, festeggiamenti e chi più ne ha più ne metta!

Per me, invece, (come per molti altri che vivono insieme ad animali!) botti saranno ancora per una sera sinonimo di cani da rassicurare, gatti impazziti che si nascondono in ogni angolo di casa, cavie e conigli terrorizzati!

Che posso dire?

Grazie sindaca Raggi...Grazie TAR....Grazie inciviltà umana, profondamente radicata al suo antropocentrismo, che distrugge tutto ciò che incontra nel suo avanzare!

E buon 2017 a tutti...

Sabrina Rosa