martedì 21 marzo 2017

Quattro Zampe in Fiera...un week end denso di emozioni



Si è appena concluso il week end capitolino all'insegna dell'evento Quattro Zampe in Fiera e devo dire che è stata una due giorni particolarmente interessante sotto tantissimi punti di vista.



Infatti, oltre ad aver incontrato giganti (come quello nella foto a destra) e scriccioli a 4 zampe - come era ovvio che fosse, se no che quattro zampe in fiera sarebbe stato? - ho anche avuto modo di poter fare nuove conoscenze e di iniziare, così, a portare avanti il sostegno da parte di questo blog di una scelta alimentare cruelty free anche per i miei animali. 




Emozionanti le simulazioni dei cani da soccorso in acqua, che tra uno schizzo e l'altro hanno divertito il pubblico, ma ci hanno anche ricordato che lavoro faticoso ed encomiabile svolgano sulle nostre spiagge ogni anno...altro che cani fuori dagli arenili, qui andrebbe data una medaglia ad ognuno di loro per il prezioso aiuto, che offrono.

Vederli tuffarsi e correre incontro al loro compagno umano (che simulava una difficoltà) è ogni volta uno spettacolo unico...per il quale non richiedono altro in cambio che una carezza. 

Che differenza tra umani ed animali...fare qualcosa solo per amore è una scelta di vita che stiamo perdendo giorno dopo giorno e che, invece, dovremmo ricordare proprio dai nostri amici a 4 zampe che senso diverso può dare tutto ciò alla nostra esistenza.

Ma le emozioni non sono finite qui...infatti poco più avanti abbiamo conosciuto i levrieri salvati da un destino crudele. 

Spensierati e rilassati dormivano tranquilli, pronti a sollevare il capo solo di fronte ai flash dei curiosi, che non potevano - proprio come me - non ammirarne l'eleganza.

E ancora un angolo della fiera dedicato all'educazione cinofila con Massimo Perla, che si è reso disponibile per dare consigli ai proprietari di soggetti più indolenti alle regole (meno male che non ho portato i miei di cani, altrimenti sarebbe stata una tragedia).

Speed e Trilly - questi i nomi dei miei due splendidi amici pelosi - per chi li conosce sa bene che sono abbastanza controdipendenti come cani, forse anche per il loro passato o per una sorta di feeling con la loro compagna umana.


Tra le altre meraviglie, poi, da annoverare anche l'angolo della bellezza, dove uno splendido barbone chiomato bianco si è immediatamente sollevato su due zampe per farsi immortalare...anche i cani
ormai sono diventati vezzosi proprio come noi umani!

Insomma tanti stimoli e altrettante curiosità in un solo ambiente. 

Un concentrato di abbai e scodinzolii imperdibile.

Un appuntamento interessante, che spero di poter presto ripetere, magari anche in altre città italiane.

Voglio chiudere questa breve rassegna con una foto di due simpatici amici, che abbiamo incrociato per caso, ma che si sono subito interessati alla macchinetta fotografica...

Li vedete qui a destra...uno in posa come le star della manifestazione ed uno distratto da me, che incrociando il suo sguardo me ne sono innamorata immediatamente.

Insomma piccoli o grandi che siano i cani sono sempre un concentrato d'amore, che riempie l'anima in un secondo e ci aiuta nei momenti più difficili della vita, come pochi altri rimedi.

Un grazie a Daniela Fabietti dell'Ufficio Stampa della manifestazione per averci ospitati e un arrivederci al prossimo anno.

Le foto dell'articolo sono tutte di Marco Baldi.

Sabrina Rosa