lunedì 22 maggio 2017

Il Pianeta dei Conigli...due giorni densi di emozioni


Diciamo che non era partita proprio benissimo questa manifestazione, che sabato mattina è stata colpita dal diluvio che ha investito l'intera città di Roma, causando non pochi danni.

Tuttavia...i volontari dell'associazione Amiconiglio onlus non si sono arresi e così, tra un gazebo e l'altro, che veniva giù, e scrosci d'acqua che facevano concorrenza ai migliori bocchettoni delle docce a prima mattina (con tanto di chicchi di grandine grandi come acini d'uva), hanno deciso, comunque, di tirare avanti e, allora - come nelle migliori delle tradizioni- hanno dato ragione al detto: "Chi la dura la vince!".

Infatti nel primo pomeriggio erano tutti perfettamente operativi e della pioggia battente di poche ore prima non rimaneva più nulla...se non la felpa da strizzare di Amedeo e l'eco delle note di Marina, che cantava O sole mio nel momento di maggiori intensità dell'acqua. Tutto rigorosamente documentato sulla pagina facebook di Amiconiglio, quindi impossibile da smentire cara Marina!

E, proprio come un arcobaleno dopo un temporale, alla fine degli scroscioni sono usciti fuori due giorni luminosi e coloratissimi, densi di emozioni e di momenti di condivisione e di crescita.

Per me personalmente è stato un graditissimo ritorno alla partecipazione all'evento (la mia allergia e il periodo in cui si organizza Il pianeta dei conigli sono, purtroppo, un binomio insanabile) e il fatto di poter esserci come blog Le cronache animali insieme al resto del gruppo (Roberta, Marco e Alessandro) è stato speciale.



Tante persone, che sono state presenti, hanno, dunque, potuto vedere come viene fatta una visita ad un coniglio grazie al Dott. Alessandro Melillo della Clinica Veterinaria Omniavet di Roma.

Nel corso della due giorni, poi, i partecipanti hanno anche potuto incontrare Romy Carminati, vedendo una dimostrazione pratica di interazione uomo - coniglio. Mentre Manuela Donato, educatrice cinofila, si è messa a disposizione di chi volesse sapere di più sul proprio cane, su eventuali problematiche comportamentali e molto altro ancora.

Inoltre, chi c'è stato ha potuto partecipare al momento di confronto sul benessere animale con il Dott. Gianluca Marchetti della Clinica Veterinaria Borghesiana sempre di Roma (a tal proposito ringrazio il resto dello staff del blog Le Cronache Animali, come anche Isabella D'Onofrio, presidente dell'Associazione Angeli a 4 zampe per avermi così gentilmente spinta a salire sul palco!!! Con amici come voi, davvero non ho bisogno di nemici) ed ha, così, appreso qualche nozione in più sul come seguire un corretto stile alimentare con la Dott.ssa Silvana Pugliese, tra l'altro in perfetta sincronia con la settimana vegan in partenza proprio oggi!


E non finisce qui.

Infatti la presenza del gruppo di guardie zoofile APG NOA è stata determinante per capire meglio come comportarsi in caso di maltrattamento animale, chi chiamare, a chi rivolgersi, quindi - in altre parole- come agire in tutti quei casi, in cui c'è bisogno di aiuto.


Ovviamente la sfilata e le prove di agility dei coniglietti sono stati il momento più atteso della giornata di domenica e non solo dai bambini. E' sempre emozionante vedere come si divertano i proprietari degli animali a giocare con i loro amici a 4 zampe, fieri quando riescono a superare un ostacolo e premurosi quando li vedono in difficoltà.

Ed è altrettanto coinvolgente vedere i conigli fare tutt'altra cosa di quello che viene loro richiesto, liberi e felici, incuriositi dal mondo circostante e incuranti del fatto che un umano si stia rotolando per terra pur di far loro comprendere che dovrebbero passare in un tunnel o saltare su un ostacolo...



Sono esattamente questi i momenti che aiutano a ricaricarsi. Intanto da un punto di vista fisico, perché - malgrado la fatica di monta e smonta, carica e scarica, vai avanti e  indietro - sono stati, però, due giorni all'aria aperta, nel silenzio e a contatto con quella natura, che stiamo perdendo sempre più di vista.

Poi da un punto di vista mentale. Ogni giorno, leggendo le notizie che riguardano gli animali sui social, è una guerra continua: maltrattamenti, abbandoni, sevizie e chi più ne ha più ne metta. In questo week end, invece, è stato possibile interagire con la parte più sana del genere umano, quella che pensa che una vita abbia valore in sé e non perché deve stare al servizio dell'essere umano.

zooplus.itQuella che si emoziona quando vede un coniglietto e che è pronta ad aprire le porte della propria abitazione per ospitarlo...insomma quella che ha un cuore e che lo riconosce come valore aggiunto e non solo come un organo.

Infine - e non è da sottovalutare - da un punto di vista informativo-educativo.

Se ne sa ancora davvero troppo poco dei conigli e questo causa, poi, danni di non poco conto nei loro confronti. Organizzare incontri con esperti di vari settori diventa, di conseguenza, fondamentale per distruggere pregiudizi e stereotipi e per dare una corretta informazione a chi decide di adottare (l'idea di acquistare non voglio neanche considerarla!) un nuovo amico.

I volontari dell'associazioni Amiconiglio sono la testimonianza più importante di quanto lavoro ci sia dietro pochi chili di peso, due orecchie lunghe e un codino a pompon.

Aprire al pubblico, spiegare che un coniglio  non è una specie di cane o di gatto, ma è appunto un coniglio con le proprie esigenze e le proprie necessità è da sempre la mission di Amiconiglio onlus e in questo, devo dire, che davvero ognuno dei suoi volontari ha fatto tantissimo.

A tal proposito voglio ricordare anche la Dott.ssa Emanuela Rossi, che segue il Progetto Arcobaleno nella scuola, facendo interagire bambini e conigli.

Così, alla fine dell'evento, credo che ognuno sia andato a casa più ricco per aver conosciuto nuove persone ed aver condiviso un tratto di strada insieme (io, ad esempio, ho constatato che Ale Fix esiste davvero e non è solo un amico immaginario, con cui parlo in chat da circa un anno. Grazie anche a lui perché mi ha fatto dei disegni stupendi!).

Da parte mia un mega enorme grazie va all'associazione Amiconiglio onlus per avermi invitata e, in particolar modo, a Marina, che ha un cuore grandissimo come anche tutti gli altri...ogni volta che li rincontro mi sembra di averli lasciati solo pochi giorni prima.

Voglio, poi, ringraziare coloro che ci hanno inviato gadget e fatto da sponsor allo stand - Happy Cat e Happy Dog, Fantoni Srl per la Oxbow - e quelli che ci hanno spedito materiale informativo delle loro realtà di volontariato - Essere Animali, Liberitutti onlus ed AgireOra. Tutte le persone che ci hanno donato oggetti per creare i premi della pesca.

Infine un grandissimo ringraziamento va a  Serena Massimiliano, due grandi amici degli animali, che non solo ci sono venuti  a trovare all'evento, ma hanno messo a disposizione come primo premio della nostra pesca una cena con pizza no sto  presso la sede della loro Associazione culturale 30 e lode 

- Massimiliano e Serena (ai lati estremi della foto) e al centro Giusi e Graziano che hanno vinto la cena -
Che altro dire? Spero davvero che eventi come questi siano sempre più frequenti e che possano mettere in comunicazione tra loro diverse realtà del volontariato e non solo.

Appuntamento, perciò, alla prossima edizione...visto che mai che questa volta si riesca a farla anche senza nubifragio? Perché ve bene amare gli animali, ma ad ogni pianeta di conigli doversi improvvisare moderni Noé con l'arca sotto il diluvio, inizia a diventare alquanto impegnativo.

Spero di non aver scordato nessuno. Spero di aver reso. soprattutto, le tante emozioni vissute in questi due giorni e la voglia di continuare ad esserci.

Prima di salutarvi, però, voglio fare un ultimo sentitissimo ringraziamento ad Amedeo (Presidente di Amiconiglio onlus), che con grande delicatezza ieri sera, prima di andar via, mi ha fermata e si è informato su un qualcosa che a me stava particolarmente a cuore e che mi ha sconvolto per qualche mese lo scorso anno. Forse a qualcuno potrà sembrare un gesto così...io, però, l'ho vissuto come un'attenzione in più verso un proprio simile e questo è sempre uno di quei magici regali della vita che vado rincorrendo, perché trasforma in certezza la speranza che un mondo migliore sia possibile!  

Ora si ricomincia la settimana e vediamo cosa porterà!!!

Sabrina Rosa