martedì 15 settembre 2015

Appello - Cuccioli in cerca di casa

- Fendi -


Eccoci qui nel post estate a raccogliere i danni di abbandoni e accoppiamenti sconsiderati, senza poi valutare come e dove poter trovare una casetta anche per i cuccioli...
Così il numero di randagi aumenta, si innalza il tasso di cani e gatti accolti in rifugi e canili e correre, correre, correre diventa sempre più la parola d'ordine per chi fa parte di associazioni animaliste.

Dopo aver sperimentato in prima persona, qualche tempo fa, la triste avventura di trovare un cane smarrito (che non sapevo se fosse stato abbandonato, perché senza medaglietta né microchip), sempre più mi sono convinta che alcune persone sono dei veri e propri eroi...

Eroi silenziosi, di quelli che non cercano i riflettori, i primi piani e la gloria, ma hanno solo voglia di fare qualcosa senza star fermi a guardare e a criticare (che così non bravi tutti...altra esperienza sulla mia pelle nel momento in cui ho trovato il canetto: tutti a dare consigli - tra l'altro che mi consigli di non mettere il cane al canile e di non ridarlo al suo proprietario perché "colpevole" di averlo fatto scappare, mi fa pensare solo che stai fuori di testa e che faresti meglio a tacere, che il mondo è già abbastanza saturo di cretini da dover ascoltare anche la tua opinione! - ma se non ci fosse stata Isabella - Angeli a 4 zampe - insieme a Michela non avrei saputo dove far passare la notte al povero Billy).

Quindi, oggi, voglio proporvi un nuovo appello. Si tratta di cuccioli sottratti a morte certa in un canile lager del sud e che ora hanno bisogno di una casa, per non essere costretti a passare un inverno freddo dietro le sbarre di un rifugio.
- Chantal -
Conosciuti di persona sono proprio delle piccole canaglie...ma, come sempre, provenendo dallo stesso canile dei mie due, non posso che essermene innamorata a prima vista.

Eccoli qui, ce li racconta sempre Isabella D'Onofrio, che li ha curati per un mese mattina e sera in casa, così da renderli più forti ed ora ha una missione: una casa per ognuno di loro (oh se qualcuno ne volesse prendere due nessuno si offende però!)....

"Se la follia avesse un nome..forse avrebbe quello della CATORCI RESCUE...perchè bisogna essere dei pazzi fuori di testa per decidere alle 7 di sera di tirar fuori 4 cuccioli e 1 adulta che da domani sarebbero rimasti rispettivamente tutti da soli in box separati perchè i rispettivi compagni di sfiga andavano via.
- Cocò Chanel -
Così...colpa di questo caldo o forse vittime di un sole che brucia quell'unico neurone in circolazione...domani..CORNA FACENDO..se tutto va bene..tireremo fuori loro!
SETTECENTOCINQUANTAMILIONI DI EMERGENZE...ma non ce la siamo sentita di lasciarli crescere tra 1200 condannati.
I PICCOLI SONO AFFIDABILI IN TUTTO IL CENTRO NORD PREVI COLLOQUI E FIRMA MODULISTICA.
Per informazioni: Isabella D'Onofrio, cell. 3474827380, e mail angelia4zampe@hotmail.it
www.angelia4zampe.blogspot.it    www.angelia4ampe.it"

Prossima tappa andare al rifugio a trovarli....speriamo che nel frattempo qualcun altro di loro abbia trovato una mamma ed un papà tutti per sé.

Rispetto a Billy, il cane che era scappato da un cancello aperto di una villa: il giorno dopo è tornato a casa felice e contento di tornare in famiglia...e noi più felici di lui di aver ritrovato il suo proprietario!