venerdì 8 giugno 2018

#untesorodicane Cesira e Rosetta...adozione di coppia per una mamma che ha rischiato la vita per la sua piccolina


Una mamma è sempre una mamma, c'è poco da fare o da dire. E se tra gli umani questa regola sempre più spesso viene meno, gli animali, invece, continuano ad avere tantissimo da insegnarci a riguardo.

Oggi, quindi, vi racconto di Cesira e di Rosetta, che vedete qui nella foto. Mamma e figlia abbandonate insieme in canile, che ora rischiano di passare là il resto della loro esistenza, se non facciamo qualcosa per trovare loro un'adozione.

La loro storia - come spesso accade - è una storia triste, segnata da abbandoni, da dolore e da morte (tutti gli altri cuccioli sono morti e Rosetta è l'unica sopravvissuta). 

Ora è il momento, perciò, di scegliere una penna diversa e di scrivere un finale bello, di quelli che fanno commuovere...sarebbe, infatti, importante raccontare con tocco leggero di un'apertura di quel box, di una mano delicata che le accarezza entrambe, di uno sportello di una macchina che si apre, di una vettura che corre lontana via da là, dall'inferno, fino ad arrivare in una casa spaziosa ed accogliente...

Una favola? No solo una storia di adozione, come ce ne sono tante...oggi per loro ne vorremmo una in più!

L'appello integrale, scritto dalle volontarie che le seguono, potete trovarlo qui di seguito:

"L'amore di una madre è il sentimento più forte al mondo, e quello degli animali è identico a quello umano. Prova ne è la storia di mamma CESIRA e cucciola ROSETTA. 

Cesira, una mix volpina carinissima di circa 2 anni è stata portata in canile dal suo proprietario che si voleva liberare di lei e dei suoi 4 cuccioli appena nati. 

Nonostante lo smarrimento e il dolore per l'abbandono ed il disorientamento dell'ambiente nuovo ed ostile, mamma Cesira ha protetto i suoi cuccioli li ha nutriti e amati. ma la sorte non aveva finito con lei. 

zooplus.it


Uno alla volta i piccoli sono volati sul ponte e lei ha assistito impotente e disperata alla loro morte. Solo una è sopravvissuta, Rosetta. 

Da allora sono passati 4 mesi, Rosetta è diventata una cucciola bella, vivace ma molto schiva, perchè mamma Cesira la protegge continuamente. 

Tanto è il terrore che anche quest'ultima figlioletta le venga strappata via, che non ci ha fatto nemmeno avvicinare, ma l'ha sempre coperta con il suo corpo. 

Queste due piccole spaventate ci hanno fatto una tenerezza infinita, avremmo voluto accarezzarle e rassicurarle ma non abbiamo voluto forzare le cose.

 Oggi però chiediamo per loro una bella adozione. Sarebbe bellissimo se trovassero casa insieme, ma valutiamo anche adozioni separate. 

La cosa che ci preme di più è che escano dalla gabbia e che da quel momento in poi ricevano solo tanto amore .

Cesira è una taglia medio piccola, sui 35 cm, e presumiamo che anche Rosetta da adulta sarà della stessa taglia della madre.

PER INFO:  ambraegiulia@gmail.com".


Dunque la cosa che più ci preme è che escano dalla gabbia...si questo è l'obiettivo. Magari qualcuno leggendo il blog decide di adottarle oppure decide di spargere voce. Non importa, ogni azione è quella giusta per aiutarle ad arrivare nella nuova casa.

Sarebbe bello non vedere più questi angoli grigi di inferno, al cui interno si rifugiano cani terrorizzati, che la mano umano ha ferito in modo indelebile. Ma al momento ci sono e sta a noi cercare di renderli sempre più deserti, sostituendoli con foto di cani felici, stesi sui nostri divani e liberi di correre insieme a noi in spiaggia nei mesi estivi....cominciamo proprio con Cesira e Rosetta? Che ne dite?

Forza piccoline noi facciamo il tifo per voi!