giovedì 27 aprile 2017

#unitiperangelo Richiesta di rito abbreviato per gli assassini del cane Angelo




E' stato richiesto il rito abbreviato da parte dei quattro giovani di Sangineto (CS), che hanno ucciso il cane Angelo, dopo averlo barbaramente torturato. Ciò fa si che, nel caso in qui questi siano condannati, avranno diritto alla riduzione di un terzo della pena loro inferta dal giudice.

La prossima udienza ci sarà il 18 maggio e, nel frattempo, il giudice deciderà se accettare o meno la costituzione delle diverse associazioni animaliste quali parti civili nella causa.



Anche il Comune di Sangineto ha presentato domanda per costituirsi parte civile e tale gesto è stato particolarmente apprezzato dai numerosi attivisti accorsi da ogni parte di Italia per essere presenti in tribunale, fischiando e contestando i quattro assassini alla loro uscita.

Ora il mondo animalista attende il 18 maggio per conoscere il verdetto, anche se per chiunque ami gli animali questo è già stato decretato da tempo: Giuseppe Liparotto, Luca Bonanata, Francesco Bonanata e Nicholas Fusaro siete tutti degli assassini, colpevoli di sevizie e di omicidio!

Sabrina Rosa

mercoledì 26 aprile 2017

#aiutiamoadaiutare Junko aspetta una mamma




E ancora uno splendido amico a 4 zampe in cerca di casa....

Ora ditemi che guardandolo riuscite a rimanere immuni dal suo fascino? dal suo sguardo triste che grida solo: portatemi via di qua? dalla voglia irrefrenabile di aprire quella gabbia e di scortarlo fino a casa? 

No, non credo...impossibile!

Allora ve lo presento: lui si chiama Junko ed è uno dei tre piccolini abbandonati in gruppo...ormai va di moda, come dicevano i latini? Melius est abundare quam deficere

Ecco cani e gatti vengono gettati via in gruppo, come niente fosse, come veri e propri pacchetti inutili....



"Ormai siamo strapiene di cuccioli che arrivano in canile a gruppi interi. stavolta è toccato a tre cucciolotti sui 5 mesi, due maschietti ed una femminuccia.

Lui è JUNKO, presunta una taglia piccola da adulto e per lui cerchiamo una supermamma! 

Junko infatti, al contrario degli altri due, è spaventatissimo e se ne sta sempre rintanato in un angolino. 

Probabilmente prima di entrare in canile è stato picchiato o comunque ha subito qualche tipo di maltrattamento. 

zooplus.itIn ogni caso non è aggressivo e, anzi, con un pò di pazienza si lascia avvicinare ed accarezzare, quindi per lui è ancora più importante che esca subito dal canile, prima che le sue paure si trasformino in terrore cronico. 


Junko è ancora un cuccioletto per cui potrà recuperare in fretta serenità e fiducia nell'uomo. ma per questo è davvero essenziale che esca da quel box e riceva tanto amore, quindi vi preghiamo...non fatelo crescere là dentro!!!

Junko è a Caserta e si affida, chippato e vaccinato, al centro nord solo a persone affidabili, solo con controlli pre e postaffido, regolare adozione e disponibilità a restare in contatto con noi nel tempo.

PER INFO scriveteci all'indirizzo ambraegiulia@gmail.com.

Compatibilmente con i nostri impegni di lavoro, RISPONDEREMO A TUTTI APPENA POSSIBILE".


Per lui ci serve davvero una mamma ipercomprensiva e disponibile a donargli affetto infinito, quanto se ne merita per tornare a fidarsi dell'essere umano! 

Vederlo sdraiato su quell'asfalto duro, rinchiuso tra pareti grigie e fredde con un cancello sbarrato a separarlo dal resto del mondo fa davvero male al cuore, quindi cerchiamo di farlo uscire al più presto e di fargli conoscere un letto vero e una vera casa...

Massima condivisione e speriamo che questo piccolino raggiunga la sua nuova famiglia il prima possibile. In bocca al lupo Junko...w il lupo!


Sabrina Rosa
lecronacheanimali@gmail.com
https://www.facebook.com/lecronacheanimali


Se avete un cane o un gatto e volete farvi un regalo super ad un prezzo più che vantaggioso basta che seguiate questo link, per scoprire quale sorpresa vi riserverà la

zooplus.it - Superbox



#aiutiamoadaiutare Per Gennarino un'adozione speciale o in canile morirà



Riprendiamo con la presentazione di alcuni cani, che sono tutti in quel brutto angolo di mondo che si trova in Campania e che hanno bisogno di una famiglia.

Oggi, dunque, è la volta di Gennarino, un cucciolo già abbandonato, finito in canile e malato.

Dalle foto appare ben evidente la sua magrezza, quindi questo piccolino ha bisogno non solo di aiuto, ma anche di un aiuto urgente.

Gennarino deve uscire da quella gabbia e deve essere velocemente curato e rimesso in sesto.

Al momento le volontarie - che lo stanno seguendo e delle quali pubblico il consueto appello integrale di seguito - non sanno ancora da quale patologia questo piccolo amico a 4 zampe sia affetto, ma sanno bene che il tempo in alcuni casi di certo non aiuta e questo, purtroppo, è proprio uno di quei casi:


"Chiediamo AIUTO per GENNARINO, cucciolone di 1 anno di piccola taglia, appena arrivato in canile. 

Gennarino è visibilmente molto malato, magrissimo, non sappiamo con certezza cosa abbia, ma sappiamo che se resta in canile, non potendo ricevere le dovute attenzioni, potrebbe peggiorare. 

Noi non possiamo più permetterci altri stalli, oltre a quelli che già abbiamo e che ci costano centinaia e centinaia di euro al mese. 

Per favore non scrivete per dire"tiratelo fuori" o polemizzare, perchè veramente non possiamo fare altro che quello che già facciamo! 

Se qualcuno volesse salvare il povero Gennarino adottandolo sarebbe un regalo meraviglioso, anche perchè il piccolo è un cagnolino tenerissimo e molto dolce, basta guardare i suoi occhi per capire quanto stia soffrendo e quanto bisogno abbia di essere rassicurato. 

Ma per lui chiediamo anche aiuto economico immediato, o "mamme a distanza" serie e costanti che gli  permettano di uscire, curarsi e restare a pensione fino ad adozione.  
Vi preghiamo di non abbandonare questa povera anima!!

Gennarino è a Caserta e si affida chippato e vaccinato al centro nord solo a persone affidabili, solo con controlli pre e postaffido, regolare adozione e disponibilità a restare in contatto con noi nel tempo.

PER INFO scrivete a: ambraegiulia@gmail.com

Compatibilmente con i nostri impegni di lavoro, RISPONDEREMO A TUTTI APPENA POSSIBILE".

Ora è evidente - dalle parole di chi ha visto da vicino Gennarino e lo ha conosciuto, potendo contare una dopo l'altra le sue costole che spingono sotto la pelliccia, quasi a voler sottolineare tanta sofferenza - che la situazione non è rosea, proprio come non lo era quando da quello stesso angolo di inferno sono usciti i miei due amici a 4 zampe: uno con due zampe fratturate e l'altra con parvovirosi, rachitismo e idrocefalo!

Certo non sono state adozioni facili, ma che gioia ora vederli felici e sani e sapere che - grazie all'aiuto di quelle volontarie e di chi poi in seguito li ha seguiti e curati - la loro vita è potuta andare avanti e non si è arrestata tra le fredde sbarre di un canile...tra l'indifferenza totale del genere umano.

Per Geannarino lo stesso miracolo può succedere...perché i miracoli, quelli veri, li fanno le persone normali, le persone che con un cuore immenso sanno riconoscere la sofferenza e intervenire quando serve senza mai risparmiarsi o tirarsi indietro. 

Qui un miracolo (o qualcosa di molto simile!) serve...urgentemente!



zooplus.it

Largo, perciò, alle condivisioni e speriamo che al più presto qualcuno veda queste foto e si innamori di Gennarino...in bocca al lupo piccolino e qui tifiamo tutti per te!

Sabrina Rosa




venerdì 21 aprile 2017

#aiutiamoadaiutare Max e Tigro a breve in strada: hanno bisogno di un'adozione di coppia




Eccoli qua, oggi vi presento loro Max e Tigro, due splendidi gatti giovanissimi, già sterilizzati, che a breve avranno bisogno di una nuova casa...

Al momento loro non sanno che stanno per essere sfrattati, perché dove si trovano non possono più stare, quindi sono qui beati che mangiano insieme...

Anzi con il loro musetto in alto, sembrano proprio mettersi in posa per dire: "Eccoci, ci vedete?"..non conoscono ancora, infatti, la crudeltà umana, l'abbandono e non devono in alcun modo farlo...ecco perché c'è bisogno urgentemente di collocarli presso una nuova famiglia. 

Per loro si cerca un'adozione di coppia, perché sono abituati da sempre a stare insieme e sono, ormai, davvero inseparabili. 

Buonissimi, abituati alla lettiera, chiedono tantissime coccole e carezze, in cambio di fusa a profusione e code struscianti ogni volta che si dedica loro un pò di attenzione.

Si trovano a Roma e si danno in adozione previa visita pre-affido e post affido. 

Se volete saperne di più potete inviare una mail qui al blog (la trovate in fondo all'articolo) o contattare Roberta al numero 346.3289161.

Spesso si dice che quando si chiude una porta, si apre un portone. 

Per Max e Tigro chiediamo davvero che venga spalancato e non solo aperto un portone, perché sono talmente teneri che si meritano da qui in poi amore e solo quello.

Prendersi cura di un animale è il regalo più bello che ci si possa fare...a volte sento dire che non si ha tempo per farlo, ma se non si ha tempo per la vita allora per cosa lo si ha? 

I gatti sono animali magici, che sanno dare tantissimo e solo chi li conosce può capire fino in fondo queste parole. 

Addormentarsi con il suono delle loro fusa, che ci coccolano come un'antica ninna nanna, è una delle esperienze più appaganti, che abbia mai sperimentato. 

Ho avuto da sempre (o quasi) un gatto con me e credo che non potrei mai rientrare in casa senza essere accolta da un miagolio (ecco perché ora sono 6)...forse, infatti, sarebbe una delle rare volte in cui mi sentirei sola! La vita chiama vita e con essa calore, affetto e felicità!

Dunque...da parte ogni indugio e via con le condivisioni...buona vita piccolini....di sicuro c'è chi vi amerà e vi saprà riconoscere per quello che siete, ossia due splendidi micioni che hanno un'intera vita davanti e che vogliono solo condividerla con un nuovo amico a due zampe!

Sabrina Rosa



#aiutiamoadaiutare Un nonnino di 15 anni ha bisogno di noi...c'è un angolo di mondo anche per lui?


Oggi vi voglio far conoscere una storia speciale, quella del recupero di un cane, che ha ormai 15 anni e chiede solo un pò di amore e di coccole.

Direi che vista l'età se le merita tutte, no?

Le volontarie, che si stanno occupando di lui e delle quali troverete di seguito l'appello integrale, lo hanno chiamato Massimo:

"MASSIMO è uno dei due vecchietti salvati dalla strada da  una nostra amica. Entrambi vivevano randagi chissà da quanto tempo, esposti alle intemperie, al rischio di venire investiti da un'auto ed alle cattiverie umane. 

La ragazza non ce l'ha fatta più a saperli là fuori senza difese e li ha accolti per rimetterli in sesto e trovare loro una casa. 

Massimo è un nonnino di 15 anni, pesa sui 20 kg, ed a parte l'età è sano, castrato e negativo alle malattie più comuni tipo la leishmania. 

Massimo è buonissimo, dolce, e compatibile con i suoi simili, sia maschi che femmine. 

E' un nonnino che vuole solo vivere tranquillamente l'ultimo periodo della sua sfortunata vita... 

Aiutateci a dargli la famiglia che non ha mai avuto!!

Massimo è a Napoli e si affida chippato e vaccinato al centro nord solo a persone affidabili, solo con controlli pre e postaffido, regolare adozione e disponibilità a restare in contatto con noi nel tempo.


PER INFO:  lasciare un SMS al 3497744320  oppure  scrivere a  CORINNA carosiscorinna@gmail.comcompatibilmente con i nostri impegni di lavoro, RISPONDEREMO A TUTTI APPENA POSSIBILE".

I peli bianchi del muso di questo grande amico a 4 zampe parlano più di ogni altra possibile parola...

Per lui c'è bisogno davvero di un comodo divano, di una ciotola finalmente piena e di tanto, tantissimo amore...

Dopo una vita in strada ora Massimo merita qualcosa di più. 

Basta freddo, basta maltrattamenti, basta derisione...adesso soltanto amore, ma quello con la A maiuscola in grado di lasciare il segno.

Spero davvero che qualcuno possa adottarlo. Ma, se proprio non potete farlo, allora ancor più condivisioni di quanto ogni giorno facciamo.

In bocca al lupo piccolo grande amico...e che davvero si apra al più presto per te una porta, al di là della quale ci sia infinito amore.

Sabrina Rosa

mercoledì 19 aprile 2017

Roma, a breve primo corso per aspiranti guardie zoofile NOA



Proprio così...tra pochissimi giorni prenderà avvio il primo corso per aspiranti guardie zoofile NOA.

Un'altra di quelle date - di cui vi parlavo in un precedente articolo -, ossia una di quelle date speciali da mettere in agenda, da cerchiare in rosso e poi da non mancare. Si tratta del prossimo 6 maggio, l'orario è quello delle 17.30 e l'indirizzo in cui trovarsi è Via della Cellulosa, 132

Sarà, dunque, quello il momento di avvio del percorso formativo per nuove guardie zoofile gestito dal corpo di Guardie Zoofile di amiCOniglio Onlus, comandate da Alfredo Parlavecchio, il quale si pone come mission quella di garantire la tutela e la salvaguardia di tutti gli animali. 

Una scelta importante per chi si interessa di piccoli e grandi quattro amici a 4 zampe e vuole sapere come potersi rendere utile, senza fare ulteriori danni.
zooplus.it
Dico questo per due ordini di motivi. Primo perché noi volontari, presi dall'impeto del momento, a volte agiamo anche in maniera non propriamente ortodossa e questo poi può rivelarsi un effetto boomerang, nel caso di una successiva denuncia - ad esempio - per maltrattamento o altro. Non è inconsueto sentire di cani fatti sparire o messi in sicurezza...per via collaterale....ma non è questa la risposta da dare, anche se sono tutte le migliori intenzioni del mondo che ci spingono a farlo!

Ma non solo. Infatti come vi anticipavo ci sono due motivi, che mi spingono verso un'affermazione, che potrebbe sembrare un pò estrema forse. Ecco il secondo motivo è legato proprio al gruppo, che ha voluto questo corso e che rappresenta poi le guardie zoofile NOA. Sto parlando del gruppo di Amiconiglio...

Non vogliatemene, non è mia consuetudine essere di parte (o meglio di parte avversa in genere si... perché non mi sono mai voltata indietro laddove si sono presentate occasioni per metterci la faccia), ma in questo caso voglio fare una scelta diversa e sponsorizzare (per quanto possa valere) l'organizzazione.

Conosco personalmente il comandante Parlavecchio come anche alcune delle guardie più...anziane? No anziane non va bene...diciamo più esperte, ecco si questo termine lo apprezzeranno maggiormente, come Maura e Marina. Conosco la loro professionalità, la loro competenza, ma ancor più da vicino conosco il loro grande cuore, l'attenzione e l'amore, che mettono in quello che fanno. 

E non è poco...in un precedente corso che ho frequentato personalmente per guardie zoofile, mi sono ritrovata ad interfacciarmi con delle specie di Rambo superuomini, che volevano fare non ho mai ben capito cosa e che alla fine non hanno fatto nulla (se non beccarsi, da me personalmente, una minaccia di denuncia per truffa!...ma questa è un'altra storia). 

Qui, invece - e per fortuna - siamo in tutt'altra situazione. Persone serie, che possono e vogliono dare qualcosa a chi decide di fare tale esperienza e, che, una volta frequentate non potranno che lasciare qualcosa di buono negli altri.

Non vado avanti con gli elogi, se no dopo davvero sembro di parte! Mi salva solo il fatto che - chi mi conosce lo sa fin troppo bene - di due cose sono fortemente deficitaria: la capacità di mentire e la diplomazia. 

Dico sempre quello che penso e penso anche quello che dico. E questa volta dico che lasciarsi sfuggire quest'occasione sarebbe davvero un peccato.

Per iscriversi al corso o per avere maggiori informazioni basta inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica: guardiezoofilenoa@amiconiglio.it.

Perciò orologi fissati alle 17.30. Data segnata al 6 maggio 2017. Indicazioni stradali: Via della Cellulosa, 32...e che l'avventura abbia inizio!



Sabrina Rosa





Lieto fine: Mais e Riso adottati

- Mais -


Vi ricordate Mais e Riso? i due splendidi cuccioloni, che sembravano proprio degli orsacchiotti? Si proprio questi due in fotografia.
- Riso -

Ebbene sono stati adottati!!!!

Ora, dunque, hanno una casa tutta per loro e splendide famiglie, che li amano e li coccolano esattamente come meritano di essere amati e coccolati i cuccioli di qualsiasi specie vivente.

zooplus.itQuel loro modo di stare in braccio e di lasciarsi mettere in posa per le foto, non fa altro che esaltare la fragilità di una vita, che si affida totalmente all'uomo e chiede esclusivamente di prendersi cura di lei...una vita che in cambio sa dare solo amore.

E non è, forse, questo il miracolo dell'esistenza?

Se non l'amore, infatti, cos'altro può dare un senso alla nostra quotidianità? E qui parliamo di amore unico ed incondizionato, come solo gli animali sono ancora in grado di donare.

Scevri da sovrastrutture e da retro pensieri i nostri piccoli e grandi amici a 4 zampe ci accettano per come siamo, nulla di più e nulla di meno. Solo noi così imperfetti e per loro siamo il massimo. Purtroppo non sempre è vero il contrario, come le cronache troppo spesso ci raccontano...

Ma la favola di Riso e Mais sembra abbia preso la strada del lieto fine.

Dunque, buona vita piccolini e a tutti grazie, grazie, grazie perché magari è stato proprio il semplice click di uno di voi a far rimbalzare l'appello sulla giusta bacheca.

Continuiamo così e speriamo di accompagnare tantissimi altri cani e gatti verso le loro nuove famiglie.

Sabrina Rosa